fbpx

OLTRE 220MILA TRA AGENTI DI COMMERCIO E CONSULENTI FINANZIARI ASPETTANO CHE IL GOVERNO SBLOCCHI IL TRATTAMENTO DI FINE RAPPORTO

il sole 24 ore

Egregio Presidente Conte,

 

Il 10 luglio la Fondazione Enasarco ha deliberato la possibilità per i propri iscritti, Agenti di Commercio e Consulenti Finanziari, di richiedere l’anticipo del 30% del proprio FIRR (Fondo di Indennità Fine Rapporto), destinandovi la cifra di 450 milioni di euro.

La decisione è stata presa per fronteggiare il gravissimo stato di crisi in cui versa la categoria a seguito dell’emergenza Covid. Durante il lockdown le attività commerciali nel Paese sono rimaste bloccate e ancora oggi stentano a ripartire.

Gli Agenti di Commercio sono un motore dell’economia e svolgono un ruolo centrale per la ripresa economica, specie delle PMI che sono tessuto produttivo centrale per il Paese.

I provvedimenti messi in campo dal Governo hanno riguardato in misura minima gli Agenti di Commercio che non hanno potuto accedere alla Cassa Integrazione e che in moltissimi casi non hanno potuto ottenere il contributo INPS di 1.000 euro per l’impossibilità di dimostrare il calo di fatturato a causa del differimento temporale tra attività e relativa fatturazione.

Il provvedimento sull’anticipo del FIRR è stato deliberato dalla Fondazione Enasarco dopo attenta verifica dei requisiti di sostenibilità dell’Ente e tempestivamente comunicato ai Ministeri vigilanti, del Lavoro e dell’Economia, per avere la loro autorizzazione.

Oggi, a distanza di quasi tre mesi, il Governo non si è ancora pronunciato su un provvedimento che non ha alcun impatto sui conti pubblici, che ha carattere di estrema urgenza e che riteniamo debba essere considerato strutturale come già avviene per altre casse previdenziali private.

A nome del principale sindacato nazionale degli Agenti di Commercio mi rivolgo a Lei certo della Sua sensibilità verso oltre 220.000 professionisti, che chiedono di accedere ai contributi già versati per il trattamento di fine rapporto, e della Sua consapevolezza del carattere di urgenza di un provvedimento che aspetta solo di essere autorizzato dal Suo Governo.

 

Alberto Petranzan
Presidente Fnaarc – Confcommercio
Coordinatore Enasarco del futuro

Il Sole 24 Ore, 2 ottobre 2020

sole 1
icone-01
enasarco logo_lista-agenti