Enasarco del futuro, Petranzan si rivolge agli oltre 25mila agenti di Campania e Basilicata

Enasarco del futuro, Petranzan si rivolge agli oltre 25mila agenti di Campania e Basilicata

Fino al 7 ottobre, si svolgeranno online le votazioni per il rinnovo dei vertici di Enasarco, l’ente previdenziale degli agenti di commercio e dei consulenti finanziari, in uno scenario nel quale la categoria è alle prese con la crisi economica e cerca sicurezze sul futuro pensionistico, temi al centro dell’incontro di presentazione della lista n.3 Enasarco del futuro, sostenuta da FNAARC il primo sindacato italiano della categoria, e da Confcommercio, Confindustria, Confcooperative e CNA.

Alberto Petranzan, coordinatore della coalizione Enasarco del futuro e presidente nazionale di FNAARC, ha presentato il programma per cambiare Enasarco agli agenti di commercio campani e lucani. Presenti all’incontro il vice presidente vicario nazionale FNAARC Sergio Mercuri, Vittorio Mori, presidente di Assarco Napoli, e Angelo Lovallo, presidente di FNAARC Potenza.

Gli agenti chiedono a gran voce sostegni straordinari per far fronte alla crisi di liquidità con una proposta concreta, portata avanti dalla lista n.3 Enasarco del futuro, che consiste nel vedersi riconoscere una percentuale del proprio Fondo di indennità di risoluzione rapporto (FIRR). Proposta che è stata accolta dalla Fondazione Enasarco, ma non ancora dal Governo che deve concederne l’autorizzazione. Dopo oltre due mesi gli agenti di commercio non hanno ottenuto risposta rispetto a un provvedimento che riuscirebbe a dare loro ossigeno consentendogli una più veloce ripartenza.

Alberto Petranzan si è rivolto agli oltre 25.000 professionisti di Campania e Basilicata: “Sono cominciate le elezioni per il rinnovo del vertice di Enasarco e abbiamo tempo fino al 7 ottobre per esprimere il nostro voto – ha dichiarato Petranzan -. Enasarco va cambiata per fornire prestazioni al passo con i tempi, ma va anche protetta da chi vuole mettere le mani sulla gestione del suo patrimonio. In questa tornata elettorale si sono proposte liste cresciute prevalentemente attraverso internet, senza basi solide, che in questo momento di difficoltà invece di fare proposte realizzabili per il futuro degli agenti di commercio alimentano polemiche e fanno proposte demagogiche: occorre quindi domandarsi quale sia il loro vero obiettivo”.

 “Giù le mani dalle nostre pensioni! Ormai è uno slogan che ho ripetuto molto spesso e che continuerò a ripetere fino alla fine. – continua Petranzan – Non facciamoci ammaliare da false promesse, non crediamo a facili proclami che alla resa dei conti si dimostreranno irrealizzabili. Diamo il nostro voto a chi, con competenza e serietà, porta avanti da anni la voce degli agenti di commercio, che è ora che siedano in forza dentro il Consiglio di Amministrazione della Fondazione.”

Il programma della lista n. 3 Enasarco del futuro punta al rinnovamento e la modernizzazione di Enasarco, allo sviluppo di nuove prestazioni di welfare e assistenza e a garantire la pensione agli agenti di commercio e ai consulenti finanziari. I rappresentanti degli agenti di commercio di Campania e Basilicata presenti all’incontro hanno condiviso un appello al voto: “Possiamo cambiare Enasarco solo esprimendo il nostro voto. È importante andare a votare guardando chi veramente rappresenta la nostra categoria”.